Categoria
Dibattito

L'arte è strumento essenziale per comprendere la realtà, la  natura e le relazioni umane. In dialogo con discipline scientifiche e tecnologie, diventa una bussola del contempo­raneo, aprendo orizzonti inediti alla ricerca e all'innovazione. In questa traiettoria si collocano pratiche artistiche come quelle promosse dal premio S+T+Arts o da Officine Sintetiche, piattaforma nata dal­la collaborazione tra Politecnico e Università di Torino.

Ospiti

Pier Luigi Capucci

È teorico dei media e delle relazioni tra arti, scienze e tecnologie e docente. Dal 2007 al 2013 è stato Supervisor e dal 2013 al 2018 Director of Studies del Ph.D. Research Program del Planetary Collegium (Università di Plymouth). Attualmente insegna nelle Accademie di Belle Arti di Reggio Calabria e Urbino. Ha pubblicato i libri "Realtà del virtuale" (1994); "Il corpo tecnologico" (1995); "Arte e tecnologie" (1996); "Dialogues across the seas: the ocean that keeps us apart also joins us.

Tatiana Mazali

Docente del Politecnico di Torino, insegna Interactive Media, Cinema Immersivo e Industrie Creative Digitali a Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione. Ha co-fondato la piattaforma Officine Sintetiche. Studia l’impatto del digitale nei processi creativi, nelle industrie creative e culturali e più in generale nelle trasformazioni del lavoro nel contesto della quarta rivoluzione industriale.

vanessa vozzo
Vanessa Vozzo
Media artist e docente a contratto all'Accademia Albertina di Belle Arti, al Politecnico di Torino e alla Civica Scuola di Cinema “Luchino Visconti” di Milano. È specializzata in interactive media, arte e scienza, XR e cinema immersivo. Ha co-fondato la piattaforma Officine Sintetiche e, nel 2021, ha vinto il Premio S+T+Arts – For Social Good.

Modera

Antonio Pizzo

Ha fondato il CIRMA Centro Interdipartimentale di Ricerca su Multimedia e Audiovisivo con il quale ha sviluppato l’ontologia computazionale per il dramma Drammar (R. Damiano, V. Lombardo, A. Pizzo, The ontology of drama, «Applied Ontology», n. 14, 1 2019, pp. 79–118).