Categoria
Lezione
A cura di
UniVerso - Università di Torino

Il pensiero moderno ha spesso ac­cusato i dispositivi tecnici di sotto­mettere l'uomo alla loro logica. La recente riflessione, da Simondon a Latour, ha invece sottolineato l'in­treccio tra l'evoluzione umana e quella sociale e tecnologica. L'in­treccio appare cruciale in un'epoca come la nostra, caratterizzata da una stretta convergenza di natu­ra e tecnica, e da un ambiente che richiede forme avanzate di tec­no-sensibilità.

 

universo


RIVEDI L'INCONTRO

Ospiti

Francesco Casetti

È docente presso la Yale University, dove dirige l'Humanities Program e è Affiliated Faculty alla School of Architecture. E' stato docente a Paris III, Iowa, Berkeley e Harvard, e ricercatore presso la Otago University, l’IKKM di Weimar, e BildEvidenz a Berlino. I suoi interessi riguardano le strategie di comunicazione e le forme di consumo dei media visivi. Tra i suoi libri, tradotti in diverse lingue, "Dentro lo sguardo. Il film e il suo spettatore" (1986), "Teorie del cinema.

Introduce

Giulia Carluccio

Prorettrice vicaria dell’Università di Torino, dove è professoressa di Cinema, Fotografia, Televisione e Media audiovisivi.
I suoi interessi di ricerca riguardano in particolare i modi di rappresentazione del cinema e il divismo, anche in prospettiva intermediale, e le forme di valorizzazione del patrimonio audiovisivo e la museologia del cinema.
Presidente della Consulta Universitaria del Cinema dal 2017 al 2022, dirige il Centro Ricerche sull’Attore e il Divismo ed è Vice Presidente della Film Commission Torino Piemonte.