Categoria
Lezione

Una recente ricerca del Politecni­co di Torino svela la correlazione tra i mutamenti nella calotta pola­re della Groenlandia e i devastanti incendi del 2021 nella zona di Ori­stano. I ghiacci fondono a causa del cambiamento climatico, lasciando un residuo di fuliggine detto "black ice", che a sua volta ne accelera la fusione. Questo ghiaccio nero è prodotto proprio dagli incendi in ogni parte del mondo, in un pre­occupante circolo vizioso causato dall'effetto serra.

Ospiti

Peter Wadhams

Uno dei massimi esperti a livello mondiale di ghiaccio marino e di oceani polari. Da cinquant’anni è responsabile di programmi di ricerca in Artico e in Antartide, con 56 spedizioni polari. È docente di Fisica degli Oceani presso il DAMTP (Department of Applied Mathematics and Theoretical Physics), Università di Cambridge, UK, dopo aver diretto lo Scott Polar Research Institute, sempre a Cambridge. Ha pubblicato oltre 330 articoli scientifici su ghiaccio marino, onde nel ghiaccio, iceberg, convezione oceanica e altri temi polari.

Introduce

Gabriele Beccaria

Giornalista scientifico, responsabile dell’inserto Tuttoscienze de La Stampa.