Categoria
Dibattito
A cura di
Università di Scienze Gastronomiche

Quello che mettiamo in tavola de­termina  variazioni  sul  termome­tro del pianeta in un rapporto di interconnesso dualismo. Il cibo è una delle vittime del cambiamen­to climatico, ma ne è al contempo artefice. Sebbene il cambiamento climatico sia un problema globale, le soluzioni per mitigare e adattarsi dovrebbero essere locali, moltepli­ci, basate sulla diversità di cibi, la loro produzione sostenibile, tecno­logie innovative lungo l'intero ciclo di vita.


RIVEDI L'INCONTRO

Ospiti

Franco Fassio
Franco Fassio

PhD in Cultura del Design (Politecnico di Torino), è un Systemic Food Designer, docente all'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Delegato alle Politiche di Sostenibilità di Ateneo e ai Rapporti con Partner e Imprese, Co-Direttore del Master in Design for Food, Direttore Esecutivo del Laboratorio di Sostenibilità ed Economia Circolare di UNISG, Direttore Scientifico del progetto “Systemic Event Design” per Slow Food.

Debora Fino

Professore ordinario di Impianti Chimici, insegna "Processi di Reimpiego e Valorizzazione Energetica" e “Impianti per l’Industria Chimica e Alimentare” presso il Politecnico di Torino, dove è altresì membro attivo del Green Team e presidente della Fondazione Re Soil. E’ coinvolta in numerosi progetti focalizzati sui processi di bioraffineria e sulla mitigazione delle emissioni di anidride carbonica, valorizzabile come materia prima per altri prodotti a valore aggiunto.

Rhoman Rossi

Marketing Project Manager per il business alimentare e bevande di SIAD Spa.

Analisi e sviluppo mercati, partnership con società e enti di ricerca, implementazioni progetti di ricerca e sviluppo nuovi prodotti e applicazioni.

Tommaso Valle

Laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, prima di entrare in Schneider Electric ha maturato una lunga esperienza in azienda multinazionale leader nell’automazione industriale ricoprendo diversi ruoli dal product management alla gestione di team in ambito vendita.


A partire dal 2021 ha assunto la responsabilità del team e del business dei mercati verticali strategici di industry in Italia, del team pre-sales Digital Plant e della gestione dei partner tecnologici strategici.