Il Laboratorio Sistemi Tecnologici Innovativi LaSTIn del Dipartimento di Architettura e Design e l’Associazione di Promozione Sociale AUT mostreranno, portando ad esempio le proprie esperienze, la duplice finalità dell’autocostruzione come metodo didattico e come strumento operativo di azione diretta sul territorio.
In un contesto fortemente caratterizzato dalla sempre più diffusa presenza delle tecnologie digitali e della modellazione virtuale, le attività di autocostruzione dimostrano di essere ancora in grado di svolgere un’efficace azione formativa nella scuola di architettura. L’applicazione del metodo learning by doing risulta, infatti, uno strumento efficace per sperimentare, comprendere e applicare tecnologie e tecniche costruttive. Offre, inoltre, alla popolazione studentesca la possibilità di sviluppare abilità pratiche e competenze trasversali che potranno spendere al di fuori dell’università, come dimostra l’esperienza di AUT che, nato come gruppo di studenti interno al Politecnico di Torino, da anni porta avanti una ricerca su questi temi e ha all’attivo una serie di interventi sul territorio.
Attraverso il proprio lavoro AUT mostrerà come l’autocostruzione sia anche uno strumento per la trasformazione dal basso di spazi pubblici con potenzialità non sfruttate, tramite la realizzazione di interventi partecipati, temporanei ed economici, rifacendosi ai temi dell’urbanismo tattico, dell’agopuntura urbana e simili.

A cura di: Valentino Manni (Dipartimento di Architettura e Design)

Per iscriversi visitare la piattaforma a questo link