Categoria
Dibattito
A cura di
MUFANT - Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino
In collaborazione con
China Center PoliTO

Il rapporto - equilibrato o abnor­me - fra tecnologia, umanità e am­biente negli spazi urbani è un tema cardine delle narrazioni fantascien­tifiche, oggi rinnovato e rilanciato dalla fantascienza orientale. La pubblicazione di "Urban Future" - antologia di racconti di fantascienza cinese dedicati al tema della città del futuro - è occasione per una riflessione condivisa tra esperti di fantascienza e urbanisti.


RIVEDI L'INCONTRO

Ospiti

Silvia Casolari

Fondatrice e direttrice artistica del MUFANT, il Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino.
Curatrice di mostre per il MUFANT e per musei e istituzioni terze, project manager di progetti culturali, di innovazione sociale e rigenerazione urbana sviluppati in partnership con enti pubblici e fondazioni private.
 

Francesca Governa
Francesca Governa

PhD, Geografa urbana, professoressa di geografia economica e politica presso il Dipartimento Interagendo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio del Politecnico di Torino.
Svolge attività di ricerca a livello nazionale e internazionale su quattro temi principali: processi e politiche di sviluppo locale; margini urbani e giustizia spaziale; critical urban theory; Cina urbana e i processi di urbanizzazione nel Sud del mondo.
Ha svolto ricerche sul campo in città europee, nordafricane e cinesi.
 

Gu Shi

È senior urban planner e anche scrittrice del genere speculative fiction. Ricercatrice alla China Academy of Urban Planning and Design dal 2012, ha vinto il Galaxy Award for Chinese Science Fiction e il Chinese Nebula (Xingyun) Award.

Le sue storie sono state tradotte in inglese, italiano, rumeno, giapponese e altre lingue e ha pubblicato la sua prima collezione di racconti nel 2020 su Möbius Continuum.
 

Modera

Davide Monopoli

Direttore MUFANT, Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino.

Laureato in Psicologia  Clinica ad indirizzo psicoanalitico presso l’Università di Torino, ha svolto attività di ricerca presso l'Università di Modena e Reggio Emilia nell'ambito della Psicologia del Linguaggio e della Percezione.