45.062851557599, 7.6612567010498

Sessioni

Inaugurazione della mostra "Reti, Luoghi, Società. Infrastrutture per le generazioni" e delle altre mostre della Biennale

Ogni giorno in tutto il pianeta, grazie a tecnologie sofisticate, miliardi di persone affidano le proprie vite a sistemi di reti in­frastrutturali, che hanno un impatto straordinario su luoghi e società mentre contribuiscono ad assicurare il godimento di diritti, benessere e prosperità. Attraverso un'ampia galle­ria di immagini, l'esposizione mette in scena tali fenomeni globali, rilevandone principi, vantaggi e contraddizioni.

Prìncipi o Princìpi? EVENTO ANNULLATO

Tanto la decisione del legislato­re, quanto quella del giudice sono frutto del confronto fra l'idealismo ispirato da princìpi morali fonda­ mentali e il realismo indotto dalla valutazione delle conseguenze  del­ le scelte assunte. La "giustizia" o la "correttezza" di queste scelte sarà al centro di un dialogo socratico, di un incontro fra due generazioni di giuristi che si confrontano su poli­tica, etica e diritto.

Tecnologie di china

Nulla come il fumetto ha saputo spingersi in avanti nel futuro. Infinitamente meno costoso del cinema, ha offerto a generazioni di lettori mirabolanti creazioni tecnologiche in ampio anticipo sui tempi. Dalle armi di Batman e i primi computer di Superman, negli anni Quaranta e Cinquanta, alla recente graphic novel “The Abolition of Man”, interamente generata dall’intelligenza artificiale, storia del rapporto tra la Nona Arte e il mondo che avrebbe potuto essere. E poi è stato.


RIVEDI L'INCONTRO

Il futuro del lavoro e il nuovo ruolo delle università

La transizione a nuovi paradigmi tec­nologici sta producendo un mismatch tra competenze richieste dalle im­prese e quelle disponibili sul mercato del lavoro. La tavola rotonda intende illustrare le diverse manifestazioni di questa mancanza di corrispondenza nei ruoli intermedi, tecnici e mana­geriali, e discutere su due elementi centrali per riequilibrare domanda e offerta di competenze: gli strumenti delle politiche pubbliche ed il ruolo dell'università sul fronte della forma­zione continua.


RIVEDI L'INCONTRO

Tecnosfera e antropocene: per un approccio multidisciplinare alle sfide globali

In che modo il nostro stile di vita impatta sul Sistema Terra? La tec­nologia è una risorsa per affrontare le sfide che ci attendono o piuttosto un'ulteriore fonte di rischio? Nel suo intervento, Jürgen Renn discuterà il significato dei concetti di tecnosfe­ra e antropocene e il loro ruolo per concepire nuove modalità di appren­ dimento e ricerca in un sistema glo­bale in rapido cambiamento.


RIVEDI L'INCONTRO

I principi storico­-filosofici della critica della tecnica

La tecnica in Aristotele è una di­mensione dell'agire  umano  legata ad artigianato, fabbricazione, con­cretezza. La critica della tecnica arriva nel XIX secolo - da Novalis a Donoso Cortés - quando l'artificiali­tà si collega al costruire, ma anche all'astrazione e all'automatismo- tra Nietzsche e Heidegger - con l'angoscia che l'uomo abbia perduto la propria realtà e sia  divenuto una cosa fra le cose, oggetto e non soggetto.


RIVEDI L'INCONTRO

Ciò che rimarrà sarà la bellezza

Una delle protagoniste emergenti dell'architettura internazionale, in dialogo con un importante critico, parlerà del suo modo  di  progettare e realizzare edifici di forte presenza materica, ancorati nelle culture dei luoghi ma nello stesso tempo aperti alle più recenti tecniche costruttive. Cosa può fare l'architettura per le generazioni future? È possibile tornare a pensare alla bellezza come dignità collettiva, e agli architetti come suoi promotori?


RIVEDI L'INCONTRO

OGR Torino: verso le nuove frontiere dell'ArTechnology

Big data, Intelligenza Artificia­le, realtà virtuale e aumentata, blockchain: alle OGR Torino si esplora l'innovazione. Molte delle nuove tecnologie stanno trasfor­mando le dinamiche sociali, econo­miche e culturali con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone e ridurre le disuguaglian­ze. Tra nuovi orizzonti e progetti che mixano creatività, scienza e tech nel segno della sperimentazione, come intuire le effettive traiettorie del fu­turo e gestirne le implicazioni?


RIVEDI L'INCONTRO

Il futuro è digitale: quale ruolo per l'Europa?

Viviamo in tempi di trasformazioni radicali che stanno cambiando con grande rapidità il mondo che abitia­mo, e il nostro stesso modo di vivere e di pensare. La rivoluzione digitale rappresenta senza dubbio la più di­rompente fra queste trasformazio­ni. È uno scenario dove le istituzioni europee, sia pubbliche che private, sono chiamate a lavorare per rita­gliarsi un ruolo di primo piano nella grande competizione per la leader­ship digitale.

 

La società tecnologica e la fine del diritto

Da anni guardiamo all'IA con gran­de ottimismo anche nel campo della giustizia. Tuttavia ci sono voci critiche nel dibattito accademico - come quella di William Lucy - che senza negare le potenzialità dell' IA nel campo del diritto, sollevano questioni sul rispetto dei diritti fon­damentali e sul concetto di persona nel diritto. Mario Ricciardi fa il pun­to su questi dubbi e mostra come tenere insieme IA e rispetto della persona.


RIVEDI L'INCONTRO