Angelo Bassi, Federico Laudisa

GUARDA IL VIDEO

 

ASCOLTA LA REGISTRAZIONE

Angelo Bassi Federico Laudisa discutono sul rapporto tra la meccanica quantistica e le rappresentazioni della realtà da una prospettiva scientifica e filosofica. La meccanica quantistica descrive la materia in termini di onde e le onde quantistiche, come tutte le onde, possono diffondere e dare luogo a fenomeni di sovrapposizione e interferenza. Tuttavia, quando vengono osservate, le onde scompaiono e la materia appare solida e compatta come la conosciamo comunemente. Ancora più misteriosamente, le onde quantistiche manifestano correlazioni a distanza che sfidano il senso comune: sono le correlazioni legate al fenomeno dell’entanglement, che non hanno un corrispettivo in fisica classica. Per queste ragioni la Meccanica Quantistica pone una sfida all’immagine del mondo che ci siamo costruiti, basata sul senso comune. Saranno presentate le basi concettuali della teoria e analizzati gli effetti dirompenti che essa ha avuto anche dal punto di vista filosofico.

Scarica locandina
Maggiori informazioni a questo link
Registrazioni a questo link


L'evento è organizzato da QPP.Academy in collaborazione con Fondazione Venesio e M3B Lab del DIMEAS (Politecnico di Torino).

 

GLI OSPITI

Angelo Bassi

 

Angelo Bassi

Laureato in Fisica all'Università di Trieste. Nel 2001 ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisica; successivamente è stato Post Doctoral Fellow e Visiting Scientist all'ICTP di Trieste, e Marie-Curie Fellow all'Università Ludwig-Maximillian di Monaco. Ora è professore ordinario di Fisica Teorica al Dipartimento di Fisica dell'Università di Trieste. Le sue ricerche riguardano i fondamenti della meccanica quantistica. È autore di oltre 150 pubblicazioni su riviste internazionali, relatore su invito a oltre 70 convegni internazionali, organizzatore di 30 convegni. È stato invitato a presentare le sue ricerche nei più importanti istituti nel mondo (tra cui MIT, Harvard, Columbia University, NYU, Princeton). È coordinatore di numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali. È stato direttore delle Azioni COST “Fundamental Problems in Quantum Physics” e “Quantum Technologies in Space”. È stato intervistato dal New York Time Magazine con un profilo dedicato (giugno 2020), da “Le scienze” (aprile 2021), e diversi altri magazine scientifici internazionali. Il quotidiano La Repubblica gli ha dedicato un longform (ottobre 2021). Ora è collaboratore di Repubblica, per il quale scrive articoli sulla fisica quantistica e le tecnologie quantistiche.

Federico Laudisa

 

Federico Laudisa

Laureato in Filosofia presso l’Università di Firenze. Nel 1996 ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università di Firenze. È stato borsista presso l’Università di Padova e l’Università di Firenze e borsista CNR-NATO presso l’Università di Budapest, per diventare professore associato nel 2001 presso l’Università di Milano-Bicocca. Dopo aver svolto didattica anche presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e l’Università di Bologna, è dal 2019 professore associato di Logica e Filosofia della Scienza presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Trento. Ha ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale per la prima fascia nel settore concorsuale 11/C2 – Logica, storia e filosofia della scienza. Ha presentato il risultato delle sue ricerche in numerosi dipartimenti sia di filosofia di fisica, nonché presso centri di ricerca, in Italia e all’estero (tra cui Cambridge, Parigi, Amsterdam, Cracovia, Toronto, Bielefeld, Lisbona, Losanna). La sua ricerca si concentra sulla filosofia delle scienze naturali, con particolare attenzione alla fisica moderna. Tra i suoi scritti, le monografie Hume (Carocci 2009), La causalità (Carocci 2010), Naturalismo. Filosofia, scienza, mitologia (Laterza 2014), Albert Einstein e l’immagine scientifica del mondo (Carocci 2015), La realtà al tempo dei quanti. Einstein, Bohr e la nuova immagine del mondo (Bollati Boringhieri 2019), Dalla fisica alla filosofia naturale. Niels Bohr e la cultura scientifica del Novecento (Bollati Boringhieri 2023), nonché numerosi articoli di storia e filosofia della scienza su riviste nazionali e internazionali.

MODERANO

Marco Cavaglià
Marco Cavaglià

 

Michele Caponigro
Michele Caponigro