Sala Consiglio di Facoltà - Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi 24
Angelo Maria Petroni, Juan Carlos De Martin e Carlo Olmo

Rivedi l'incontro su YouTube

 

Il concetto di progresso scientifico è uno dei temi più importanti e ricorrenti della filosofia della scienza. La conferenza cercherà di dare un'attualizzazione a questo concetto, alla luce dei progressi della ricerca scientifica e dell’affermarsi dei nuovi strumenti dell’Intelligenza Artificiale.

Conferenza organizzata in collaborazione con il Centro Linceo Interdisciplinare "Beniamino Segre"

Scarica la locandina
Petroni

L'ospite

ANGELO MARIA PETRONI

Professore ordinario di Logica e Filosofia della Scienza alla Sapienza Università di Roma, dove insegna anche Scienza dell’Amministrazione. Ha tenuto la stessa cattedra per molti anni all’Università di Bologna.

È stato professore alla Sorbona, alla Bocconi ed è stato visiting professor in diverse università estere. Dal 2007 è Segretario Generale di Aspen Institute Italia. È socio effettivo dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna e accademico corrispondente della Real Academia de Ciencias Morales y Politicas dell’Instituto de Espana. È membro della Mont Pèlerin Society dal 1988.

Dal 2001 al 2006 è stato Direttore della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 1989 al 2004 è stato Direttore della rivista “Biblioteca della libertà”. Dal 2003 al 2012 è stato membro del consiglio di amministrazione della RAI.

I suoi scritti vertono sulla storia e la logica della scoperta scientifica, sulla metodologia delle scienze sociali, la scienza dell’amministrazione e il liberalismo contemporaneo.

CARLO OLMO
CARLO OLMO

Professore emerito di Storia dell’Architettura al Politecnico di Torino, dove è stato Preside della Facoltà di Architettura.

Laureato in Filosofia e in Lettere Moderne a Torino tra il 1968 e il 1969, ha insegnato all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi, al MIT di Boston e in numerose altre università straniere.

Curatore di mostre, studioso multidisciplinare, membro dei comitati di redazione di numerose case editrici e riviste nazionali ed internazionali, è stato direttore dello Urban Center Metropolitano di Torino dalla sua fondazione fino al 2014 e consigliere del Sindaco di Torino per la qualità architettonica ed urbana dal 2002 al 2006.

Autore di oltre 500 pubblicazioni, recentemente ha scritto: Progetto e racconto. L'architettura e le sue storie (2020), Città e democrazia. Per una critica delle parole e delle cose (2018), Urbanistica e società civile (2018), oltre ad Architettura e storia. Paradigmi della discontinuità (2013) e Architettura e Novecento. Diritti, conflitti, valori (2010).

JCDM
JUAN CARLOS DE MARTIN

Professore ordinario di ingegneria informatica al Politecnico di Torino e Delegato del Rettore alla cultura e alla comunicazione. È titolare del corso "Tecnologie digitali e società" e co-dirige, con Marco Ricolfi (Università di Torino), il Centro Nexa su Internet e Società. Dal 2011 è associato al Berkman Klein Center della Harvard University.

De Martin è autore del libro Università futura – tra democrazia e bit e ha curato, insieme a Dulong de Rosnay, il libro The Digital Public Domain: Foundations for an Open Culture.

Juan Carlos De Martin è membro del consiglio scientifico dell’Enciclopedia Treccani e del comitato d'indirizzo di Biennale Democrazia. Dal 2014 al 2018 è stato membro della Commissione per i diritti e i doveri in internet istituita dalla Presidente della Camera dei Deputati. Il prof. De Martin è membro dell'IEEE - Institute of Electrical and Electronic Engineers ed è autore di oltre 120 articoli scientifici, capitoli di libri e brevetti internazionali.

De Martin è stato - insieme a Luca De Biase - il curatore scientifico del Festival della Tecnologia del 2019 e della prima edizione di Biennale Tecnologia (2020).