Sala Emma Strada - Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi 24
Massimo Inguscio e Gabriele Beccaria, con i saluti del Rettore Guido Saracco

Rivedi l'incontro su YouTube

 

Scarica la locandina

copertina inguscio beccaria

Il libro

COME POTREBBE ESSERE IL DOMANI

Perché la scienza può rendere il nostro futuro migliore

In un’epoca di sconvolgimenti globali – pandemici, climatici, sociali e politici – la scienza è il filo d’Arianna. Solo un forte ritorno di fiducia collettiva e di investimenti nella ricerca guiderà la società fuori dal labirinto e la sua intelligente resilienza ci proietterà ancora una volta verso il futuro.

Sfruttando lo sguardo a vasto raggio del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ente di ricerca numero uno in Italia e tra i principali in Europa e nel mondo, che nel 2023 celebra i primi cent’anni, Massimo Inguscio e Gabriele Beccaria viaggiano dal passato al presente, verso il domani, esplorando le nuove frontiere: Intelligenza Artificiale, supercomputer, tecnologie quantistiche, biomedicina, climatologia, bioeconomia, digital humanities.

Scopriremo come si imita la capacità delle piante di trasformare la luce in energia e cibo. Esploreremo le personalità multiple dell’Intelligenza Artificiale e le opportunità controintuitive delle tecnologie quantistiche. Accarezzeremo alcune idee anticonvenzionali per metterci al sicuro dai disastri climatici e indagheremo come si dà la caccia ai virus. Studiando i cervelli biologici, approderemo a quelli sintetici per spingerci sulla Luna, Marte e oltre.

È un viaggio verso un domani che prende forma adesso e che ha bisogno della libera creatività di ricercatrici e ricercatori, di strategie multidisciplinari e di una ritrovata consapevolezza da parte delle élite politiche e imprenditoriali. Tutto ciò dipenderà dalla capacità di tutti noi di comprendere il vero valore della scienza, compiendo uno sforzo di immaginazione e volontà, lasciandosi conquistare dalla meraviglia che la ricerca scientifica e la tecnologia sanno suscitare.

inguscio

Gli autori

MASSIMO INGUSCIO

È un fisico, membro dell'Accademia dei Lincei.

Dal febbraio 2016 al febbraio 2021 è stato presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). A Firenze ha diretto l’European Laboratory for Non-Linear Spectroscopy (LENS) e a Torino ha presieduto l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM). Ha insegnato nelle Università di Pisa, di Napoli Federico II, di Firenze e nel Campus Bio-Medico di Roma, dove è professore emerito di fisica della materia.

Esplora le frontiere della scienza e delle tecnologie quantistiche con luce laser e atomi a bassissime temperature, quasi al limite dello zero assoluto.

beccaria

GABRIELE BECCARIA

Giornalista scientifico, è responsabile della sezione Tuttoscienze del quotidiano La Stampa e coordinatore dell’Hub Salute del Gruppo Gedi.

Ha ottenuto un Master in giornalismo alla Boston University e conseguito un Leadership Seminar alla Georgetown University di Washington.

È autore con Antonio Lo Campo di “Luna. La prima colonia” (Edizioni del Capricorno) e degli ebook “Prima che accada” con Francesco Vaccarino e “Scienza e democrazia” con Andrea Grignolio.